Per le associazioni:

Seguici su:

WSF Collective

LA STORIA

Il progetto nasce nel 2003 da un gruppo di musicisti, ballerini e visual artist come Wedge Side Crew con lo scopo di organizzare eventi e contest di musica hip-hop / funky e groove.

 

Nel 2009 il progetto si evolve e viene ufficialmente fondata l’associazione culturale con il nome di WS Family, che crea eventi come Breakin’ the Night, il primo contest-show di break dance con i migliori 8 ballerini di italia e dedicando maggiori energie al di fuori del settore musicale, in quel periodo nasce infatti il Social Club, incontri di giovani cittadini attivi sui temi della politica e dell’impegno sociale.

 

Nel 2011 l’associazione decide di aprire le porte del direttivo a tante altre piccole realtà associative, ai circoli culturali ed ai gruppi di artisti informali per creare un direttivo comune, una mailing list ed un sistema di calendarizzazione degli eventi che ne evititi la sovrapposizione.

 

Nel 2012 nasce il primo esperimento di tesseramento collettivo, arrivando a contare 2800 soci, 8 eventi a settimana, la collaborazione diretta a 4 festival a livello locale e la creazione del tavolo pubblico Assemblea per la Cultura per riflettere sulla carenza di spazi aggregativi e sulla creazione di una consulta giovanile.

 

Sempre nel 2012 con il patrocinio del Comune di Cuneo, viene presentanto alla cittadinanza il progetto Ex-Deposito che si propone di riqualificare lo storico fabbricato del deposito filobus – tram di Cuneo per creare uno spazio di aggregazione

 

Nel 2013 il Collective si occupa della direzione artistica di Zoobar, un locale estivo sede di un progetto sociale di reintegro per detenuti nella società civile, sempre nel 2013 inizia la gestione diretta dello spazio culturale Qi con l’apertura del primo spazio di co-working in provincia di Cuneo.

 

Nel 2014 nella cornice del parco fluviale di Cuneo vede la luce la prima edizione di Green Park Festival (www.greenparkfestival.it) , l’evento annuale dedicato allo sviluppo sostenibile, alle battaglie ambientaliste ed ai produttori agricoli locali ed alla lotta al cambiamento climatico.

 

Nel 2015 nasce il progetto SprayCN, percorso dedicato ai graffiti ed alla street art per sensibilizzare sul degrado urbano e viene affiancato a Green Park Festival il percorso Innovatori per l’Ambiente a cui partecipano numerosi ospiti della società civile e delle amministrazioni pubbliche, per discutere di innovazione e tutela del paesaggio.

 

Nel 2016 all’interno dell’associazione si crea un gruppo dedicato alla comunicazione per le realtà culturali ed in collaborazione con decine di altre realtà viene candidato il progetto “Reta Agri-culturale urbana” sul bando Fa.Ro della Fondazione CRC.

IL COLLECTIVE OGGI

L’associazione nel 2017 ha sospeso per 12 mesi ogni attività per dedicarsi alla scrittura del nuovo statuto, al coinvolgimento di altre realtà nella rete ed alla scrittura del bando di gestione per i nuovi spazi Varco & Auditorium Foro Boario (www.varco.space)

 

Nel settembre 2018 per la sua quarta edizione il Green Park Festival viene spostato in città negli spazi verdi del quartiere San Paolo di Cuneo e ad ottobre viene inaugurato lo spazio Varco, dedicato musicisti, videomaker e produttori del settore audiovisivo.

 

Nel 2019 nasce il progetto #digicollective, un sistema di tesseramento digitale per il settore culturale e dei prodotti locali con cui è possibile acquistare l’utilizzo di sale prove, sale riunioni, spazi di co-working e sale polivalenti, ottimizzando i costi delle associazioni culturali che ad oggi vivono grazie al volontariato e permettendo agli utenti di essere sempre aggiornati su eventi, corsi, workshop, aperture museali e novità dell’offerta culturale.